Le Terre dei Senza Madre

Albedon: le Terre dei Senza Madre.

Senza MadreQui, in un’oasi di bellezza e quiete, regna il Popolo dei Senza Madre, eletto per discendenza e strappato alla vita così come Klastra impone. Tra preghiera e combattimento, lotta e devozione, custodiscono in questa terra mite e accogliente il Credo delle Origini e, con esso, il volere di Klastra.


“I tatuaggi sui volti dei Figli di Klastra simulavano le Ombre che Klastra regalava al loro mondo nelle ore di luce e rappresentavano il Sentiero di ciascun Senzamadre in relazione ai talenti che mostrava di possedere e ai compiti che meritava di eseguire. I disegni venivano ritoccati a ogni fine d’ekade, così che l’età di ciascun Figlio di Klastra si poteva intuire dall’intensità dei loro colori e dalla nitidezza delle forme.
Tali rappresentazioni rituali venivano impresse sulla pelle in una grande sala nel centro del villaggio di Afelis, centro pulsante delle Terre dei Senzamadre, nel cui territorio incontaminato mai nessun Nontu aveva messo piede. Lì vicino era anche la scuola in cui i Senzamadre venivano educati e addestrati tutti insieme, sotto la sorveglianza e gli insegnamenti di diversi tutori e maestri. La selezione dei Senzamadre reggenti non avveniva infatti solo per nascita: per diventare effettivamente un membro di rango della comunità, i prescelti dovevano superare una serie di prove in grado di forgiarne spirito e carattere.”

Salva

Salva